Summer International Music Camps

34th edition  26.07.21 - 08.08.21

Il Corso

Oltre 30 anni fa nasceva il Corso Internazionale di Musica, Arte Figurativa e Teatro di Piandelagotti, fondato e diretto dal Maestro Uri Chameides. Sebbene il corso fosse tradizionalmente volto ad allievi di musica classica, nel corso degli anni hanno avuto modo di crearsi e svilupparsi anche classi di musica moderna (Jazz, Musical Theatre, Pop-Rock etc), tanto da avere dedicato uno dei concerti di fine corso.

Con gli anni, la musica moderna, accanto a quella classica, ha avuto modo di trovare il proprio spazio attraendo sempre più allievi. Quest’anno, quindi, viene proposto per la prima volta un corso dedicato esclusivamente allo studio e perfezionamento musicale per allievi di musica moderna.

Gli allievi avranno modo di dedicarsi per due intere settimane esclusivamente alla musica, integrando lo studio individuale del proprio strumento a masterclass di improvvisazione, scrittura di musica originale, band management e ensemble. L’allievo avrà modo di cimentarsi in nuove esperienze artistiche e di focalizzarsi sul proprio sviluppo musicale e personale, in una realtà creata su misura per lui. 

 

 

                                                                                                                                          Sigal Chameides
                                                                                                                                           Artistic Director
 

Come tutto ha avuto inizio

Nel 1987 il M° Uri Chameides ha creato un modello di corsi di musica  che da allora ogni anno accolgono decine di allievi, provenienti da tutto il mondo. Questo modello fu poi preso e imitato ovunque nel Nord Italia, ma il format nonché i contenuti originali si rinnovano ogni anno nella splendida località di Piandelagotti presso l’Albergo Alpino, nel cuore dell’Appennino Tosco-Emiliano.

 

In seguito ad un’evoluzione naturale spinta dalla richiesta degli utenti, i corsi di Piandelagotti si dividono per target e quindi per contenuti tra due periodi principali che possono variare leggermente da un anno all’altro, mantenendo il primo corso tra la fine di Giugno e la fine di Luglio, mentre il secondo corso si svolge nella seconda metà di Agosto.

 

 

Ogni corso parte sempre dagli allievi che lo compongono. L’idea didattica/formativa nasce quindi dal singolo individuo, ponendo al centro l’incontro quotidiano dell’allievo con l’insegnante.

Nel corso degli anni a Piandelagotti sono giunti allievi ed insegnanti da Inghilterra, Irlanda, Francia, Svezia, Danimarca, Finlandia, Lituania, Germania, Austria, Serbia, Israele, Stati Uniti, Korea, Giappone e Svizzera.

Il corso ha ospitato insegnanti specializzati, provenienti da ambiti e culture diverse come William Butt, Fulvio Luciani, Vali Blotner, Yair Kless, Eyal Kless, Claudio Pavolini, Zoran Milenkovic, Dominika Falger, Maurizio Carnelli, Ester Abramson, Anat Nevo, Marco Pisoni, Lucy Hall, Svetlana Simmanovsky, Federico Allegro, Alice Cappelletti, Michal Rosenberger, Michela Blasi, Valentina Medici, Vicky Schaetzinger, Roberto Bassi,  Jakob Reuven, Daniele Boni, Marco Giani, Avishai Chameides, Daniele Parziani, Dominic Dudley, Angela Feola, Eliana Lovenberg.

Tra gli allievi che hanno partecipato a questi corsi vi sono alcuni che sono ad oggi musicisti ed insegnanti di fama internazionale, come  Mauro Rossi, Stefan Milencovic, Gad Lev, Gai Perry, Netanel Dreiblatt, Franziska Schotensack, Michael Pavia, Giacomo Orlandi, Zoe Curren, Roisin Walters .

 

Le Strutture

Piandelagotti è un piccolo e pittoresco villaggio della municipalità di Frassinoro (MO), situato nel cuore dell'Appennino Tosco-Emiliano (1220m di altitudine) tra Firenze, Parma e Bologna.

Il corso fa base all'Albergo Alpino (per dettagli leggere di seguito) e utilizza alcune strutture locali, inclusa la scuola del paese e una struttura a padiglione per i concerti.

 

Albergo Alpino

Via Centrale, 128

Piandelagotti

41047 Frassinoro (Modena)

Tel. +390536 967051 – +390536 967034

 

 

Scarica il Dépliant

Even during the COVID-19 pandemic 
ART DOES NOT STOP